Pavimenti In Marmo Venezia Padova

ACQUISTO DI UNA NUOVA FRESA A PONTE A CONTROLLO NUMERICO

VALORIZZARE LA TRADIZIONE INNOVANDO I PROCESSI DI LAVORAZIONE DEL MARMO – ACQUISTO DI UNA NUOVA FRESA A PONTE A CONTROLLO NUMERICO

Intervento realizzato avvalendosi del finanziamento POR-FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020, Asse 3 “Competitività dei sistemi produttivi” , Azione 3.1.1 sub.A “Bando per l’erogazione di contributi alle imprese del settore manifatturiero e dell’artigianato dei servizi”, progetto “Valorizzare la tradizione innovando i processi di lavorazione del marmo” di Lunardi Italo

Nell’ambito del processo di continuo miglioramento dei nostri macchinari per soddisfare le richieste dei nostri clienti anche più esigenti, è stata acquistata grazie al sostegno del POR FESR della Regione Veneto una nuova Fresa a ponte a controllo numerico con 5 assi interpolati del valore di 79.000€, per la quale ci è stato concesso un contributo a fondo perduto di 23.700€.

La nuova fresa a ponte ci consente di effettuare tagli ortogonali fino a 200 mm di profondità obliqui, circolari, ellittici, inclinati, fresature, forature e sagomature rettilinee, concave, convesse, ad arco od ellittiche. Con queste specifiche è possibile ora soddisfare le richieste anche dei nostri clienti più esigenti, come le imprese edili e di designer, professionisti e privati, seguendoli dal rilievo in sito alla progettazione fino alla creazione di prodotti finiti personalizzati e su misura.

Il macchinario ha portato inoltre ad una decisa innovazione di processo in quanto dotato delle più moderne tecnologie di ultima generazione come risposta obbligata ad un mercato in continua evoluzione. Tramite questo investimento attentamente pianificato e valutato si è proseguito sulla scia del continuo processo di sviluppo ed innovazione tecnologica necessario per rimanere competitivi sul mercato, offrendo ai nostri clienti la precisione, l’innovazione e la velocità che richiedono costantemente e che ci daranno un vantaggio competitivo anche per i prossimi anni.

IMG_5300

IMG_5301

IMG_5303

IMG_5304